FAQ - Programma STAR 2018 - Linea1 e Linea 2

FAQ LINEA 1

Alla data di fine delle attività ho delle piccole economie e vorrei fare degli ultimi acquisti con fondi del progetto?

Tutte le spese su fondi STAR devono essere quietanzate alla data di scadenza del progetto, per essere riconosciute in sede di rendicontazione.

 

Da bando posso partecipare ad una call europea per lo sblocco del 30% entro 6 mesi dalla scadenza del bando. Dovendo spendere però tutto entro la fine del mio progetto: come posso fare?

Se la call individuata è successiva alla fine del progetto, il PI deve comunicarlo al COINOR ed inoltrare una lettera di impegno che attesti la sua volontà di partecipazione ad un progetto europeo – controfirmata dal direttore del Dipartimento di afferenza – per avanzare richiesta di sblocco del saldo.

 

Posso richiedere, come PI, un assegno e non una borsa?

No. Le uniche forme contrattuali attivabili su fondi di progetto sono la borsa di ricerca per il PI e, per eventuali altri collaboratori, si possono bandire un massimo di 2 assegni di ricerca. Vincendo il bando STAR il PI automaticamente diventa titolare di una borsa di studio, mentre per l’assegno di ricerca si deve obbligatoriamente passare per bando pubblico.

 

Come si può effettuare la registrazione se, da non strutturato, non si è in possesso di un indirizzo email @unina.it?

Bisogna chiederne l’attivazione al CSI. Il Direttore del Dipartimento presso cui sarà svolta la ricerca dovrà richiedere "casella di posta elettronica per personale collaboratore esterno" con apposito modulo compilato in tutte le sue parti e spedito via Fax: 081676569 al Contact Center. Il modulo è scaricabile dal sito del Contact Center sotto la voce "Modulistica disponibile", al seguente link http://www.csi.unina.it/modulistica

 

Esiste un limite anagrafico per la figura del PI?

No. L’unico requisito richiesto per il PI è di possedere il titolo di Dottore di Ricerca da più di un anno a meno di 10.

 

Se per gli assegni di ricerca il limite anagrafico è di avere 35 anni al momento della pubblicazione del bando, tale limite non vale solo per l’erogazione al PI?

Per la figura del PI è previsto l’inserimento nel piano finanziario di una borsa di studio e non di un assegno di ricerca.

Si può partecipare contemporaneamente a due progetti di ricerca?

No, in alcun modo un membro di un gruppo di ricerca può essere parte di un altro.

 

E' possibile inserire tra i collaboratori personale medico, non ricercatori universitari, afferenti all'AOU "Federico II" di Napoli?

Sì.

 

Nell'inserire i partecipanti, viene chiesto il loro ruolo. Per ruolo si intende qualcosa di specifico, tipo "Expert of Hopfalgebras in cohomologytheories"?

Si.

 

Nel campo "Time spent" pensavo di mettere i mesi uomo, come per i PRIN, ma per gli studenti di PhD si chiede di inserire le ore/anno (per i docenti non è specificato). Si fa un conto approssimativo? Tipo 8 ore al giorno per 5 giorni a settimana?

Va inserito il numero di ore/anno per tutti.

 

Cosa va indicato nella voce "career achievements"?

Tutto ciò che un ricercatore ritiene rilevante per convincere un valutatore della sua capacità di svolgere il ruolo di PI.

 

Nel Bando non si fa alcun riferimento alle modalità di rendicontazione delle 200 ore (limite inferiore) che il PI destina al progetto.

Non vanno rendicontate, né si richiede presentazione di timesheet.

 

Nella compilazione della domanda, le 10 pubblicazioni del team devono intendersi in aggiunta alle 5 del Principal Investigator?

Nella compilazione della domanda, vanno indicate 5 pubblicazioni per il PI e 10 per il resto del team.

 

Il team indicato per la scientific proposal può essere modificato/implementato al momento della partecipazione a un bando ERC, o deve rimanere lo stesso?

Assolutamente si, può essere modificato/implementato, ma il PI che presenta il progetto ERC deve essere lo stesso della fase di Start Up per richiedere lo sblocco del saldo STAR e la Host Istitution deve essere obbligatoriamente l’Università degli Studi di Napoli Federico II.

 

Al gruppo di ricerca possono partecipare anche i dottori di ricerca?

Si.

 

Qual è la composizione minima del gruppo di ricerca?

Il gruppo di ricerca deve essere formato da almeno tre strutturati del nostro Ateneo (Professori e Ricercatori Universitari, anche a tempo determinato), compreso il Principal Investigator.

 

Si possono finanziare visite di ricercatori con cui si hanno collaborazioni?

No, si possono rimborsare solo spese di missioni dei componenti del gruppo di ricerca indicati al momento della presentazione del progetto o formalmente inseriti nell’organico, durante i 24 mesi del progetto, prima della data di partenza della missione che si intende presentare in sede di rendicontazione.

 

E' possibile indicare nel progetto il finanziamento di due annualità di assegni di ricerca e decidere a posteriori se utilizzare i fondi per un solo assegno di due anni o due di un anno?

Si. L’eventuale economia generate potrà essere rimodulata attraverso una richiesta scritta che il COINOR inoltrerà al CPM per l’accettazione.

 

La regola secondo la quale, al momento della scadenza del bando, non siano trascorsi più di 10 anni dalla data di conseguimento del titolo di dottore di ricerca vale solo per il PI o anche per i coordinatori delle altre 2 unità?

Vale solo per il PI.

 

Quale deve essere la durata del progetto da descrivere nella sezione 2 (Scientific Project Proposal).

5 anni.

 

Quale deve essere la durata della Start up Phase da descrivere nella sezione 3?

18-24 mesi.

 

Il budget dello Scientific Project Proposal prevede una suddivisione in 5 anni. Ma se il costo dei primi due anni (Start up phase) è di 50000-120000 euro, quanto bisogna considerare per i restanti 3 anni? Questi ultimi 3 anni sono quelli dell'eventuale Progetto ERC?

Il progetto di 5 anni da presentare successivamente all'ERC e le Start up phase devono essere considerate indipendentemente (la Start up phase non rappresenta i primi due anni del progetto europeo).

 

E' possibile acquistare nella fase di start up piccole apparecchiature al 100% o bisogna considerare un piano di ammortamento e quindi sul progetto pagarle esclusivamente per il tempo di utilizzo?

E' possibile acquistarle al 100%, senza prevedere alcun piano di ammortamento.

 

Il Dipartimento può prendere, su ogni progetto finanziato, il 6% come spese di amministrazione?

Il Dipartimento può prelevare al massimo la quota del 5% dello speso (spese generali/overheads).

 

Qual è l’importo da imputare al progetto per la borsa di studio del PI e per gli assegni di ricerca?

L’importo della borsa di studio e degli assegni di ricerca deve essere pari a quello dell’importo base di un assegno di ricerca, pari a 19.367 euro annui da Regolamento, più oneri a carico dell’amministrazione.

Qual è il costo orario delle diverse figure professionali impegnate nella ricerca?

Per calcolare il costo orario si può fare riferimento al costo medio annuo delle varie figure relativo al 2017 e consultabile al seguente link: http://www.unina.it/documents/11958/7858911/COSTO_MEDIO_2017_PERSONALE_TA_DOCENTE.pdf

Per l’impegno orario dei docenti ai fini della rendicontazione dei progetti di ricerca, come previsto dalla Legge n.240 del 30/12/10, pubblicata nella G.U. n. 10 del 14/01/2011 ("Riforma Gelmini") in vigore dal 29/01/2011, la quantificazione figurativa delle attività annue di ricerca, di studio e di insegnamento, con i connessi compiti preparatori, di verifica e organizzativi, è individuata in 1.500 ore annue per i professori e i ricercatori a tempo pieno e a 750 ore per i professori e i ricercatori a tempo definito. Per coloro che intendono stimare una previsione di budget per la presentazione di un progetto Horizon 2020, si segnala che il Consiglio di Amministrazione ha deciso, con delibera n.29 del 29/4/15, l'adozione per l'Ateneo Federico II dell'opzione 1 FIXED HOURS per la rendicontazione del tempo produttivo di tutto il personale coinvolto nei progetti finanziati sul Programma Horizon 2020. L’Opzione 1- Fixed hours individua 1720 ore per persone a tempo pieno, o pro quota per quelle non impiegate a tempo pieno. È evidente che i costi orari riportati siano solo indicativi e sono utilizzabili per la compilazione della parte economica in questa fase di presentazione di un progetto di ricerca candidato al finanziamento STAR. Un calcolo accurato è richiesto in sede di rendicontazione che, nel caso dei progetti in questione, non è prevista, essendo finanziata solo la fase di Start Up.

Per la fase di Start Up, i compensi da movimentare possono essere: per un assegno di ricerca un importo lordo annuo di 19.367,00 al netto degli oneri a carico dell’Amministrazione, come da Regolamento consultabile al link http://www.unina.it/documents/11958/13546998/0239_24-01-2017.pdf ; mentre per una borsa di ricerca un importo non superiore ai 25.000,00 euro per anno.


FAQ LINEA 2

Vorrei presentare un progetto per la Linea 2 del Bando Star ma ho già partecipato, in qualità di componente, alla Linea 1 dello stesso Bando e ho superato la fase iniziale; poiché non si conoscono ancora i risultati delle valutazioni finali della Linea 1, esiste incompatibilità nella presentazione della domanda per la Linea2?

No, in quanto l’incompatibilità si potrebbe presentare SOLO per i vincitori della Linea1; la domanda relativa alla Linea 2 può essere presentata anche da quanti, capigruppo o partecipanti associati a progetti che hanno superato positivamente la prima valutazione dell’ESF, sono in attesa della valutazione finale della Linea1; nel caso di esito positivo per la Linea 1 si presenterà il vincolo di incompatibilità e solo allora il partecipante dovrà optare se partecipare alla prima o alla seconda linea del Bando.

 

La domanda della Linea 2 del Bando va presentata in lingua italiana o inglese?

La domanda, insieme al curriculum e al progetto di ricerca, va presentata in italiano, così come la compilazione del form on line; la lettera della struttura ospitante, invece, sarà presentata nella lingua della struttura ospitante stessa.

 

In caso di vincita, il finanziamento sarà erogato prima o dopo il periodo di permanenza all'estero?

In prossimità della data di partenza sarà trasferito il 75% del finanziamento assegnato. Il saldo è consegnato a seguito della consegna e verifica dei giustificativi.

 

Il contributo è cumulabile all'aumento del 50% della borsa già regolarmente previsto per la permanenza all'estero durante il Dottorato?

Sì.

 

E' possibile richiedere il contributo per un progetto di ricerca già avviato al momento della valutazione della domanda?

Il riconoscimento delle spese non è retroattivo. Se dal momento della pubblicazione della graduatoria la permanenza presso la struttura estera sarà ancora di, minimo, 6 mesi, si potrà presentare in sede di rendicontazione l’insieme di quei costi sostenuti dall’assegnazione del finanziamento in poi.

 

Vorrei sapere se i 6 mesi di progetto previsti all'estero devono essere necessariamente consecutivi oppure è possibile interfacciarsi con la propria università. Il mio progetto prevede una collaborazione dinamica e alternata tra la mia Università, Federico II, e quella ospitante.

E' possibile interfacciarsi per brevi periodi con la propria università. Tutte le sospensioni di missioni devono essere comunicate prima delle stesse e non in sede di rendicontazione.

 

Sono titolare di una borsa in scadenza. Posso comunque applicare?

Sì, nel caso in cui goda del requisito alla presentazione della domanda e la sua borsa scada dopo il termine di partecipazione.

 

Vorrei sapere se nel progetto possono essere coinvolte altre persone oltre al dottorando o ricercatore che intende partecipare (come era possibile per la Linea 1) o il progetto è individuale cioè riguarda solo il concorrente che fa domanda?

E' evidente che l'attività si inserisce in un progetto più ampio, ma la richiesta di contributi è individuale.

 

Vorrei sapere se nel piano finanziario possono essere inserite anche le spese relative al materiale necessario per la realizzazione del progetto Star Linea 2.

No, solo le spese relative a viaggio e soggiorno.

 

Il limite massimo di 5000 caratteri per il curriculum è rigido, o è consentita una ragionevole elasticità in termini di qualche centinaio di caratteri aggiuntivi?

E' consentita una ragionevole tolleranza.

 

La lettera di accettazione della struttura ospitante deve essere firmata dal gruppo di ricerca (docenti/ricercatori) che mi faranno da tutor nella struttura estera, oppure necessariamente dal Direttore?

Dal Direttore.

 

Quale deve essere, orientativamente, il contenuto della lettera del Direttore del Dipartimento?

Il Direttore attesta di essere a conoscenza della domanda e la approva.

 

La borsa copre anche i viaggi all'interno del paese estero per recarsi nelle strutture e nei luoghi in cui si svolgerà l'attività di ricerca, anche se distanti dall'università ospitante?

Si, purché siano spese attinenti all'attività di ricerca e comunicate prima degli spostamenti da effettuarsi, che andranno motivate, per i quali si dovrà attendere accettazione.

 

Il docente ed il responsabile della struttura che dovrà ospitarmi mi chiedevano se fosse possibile fare in modo che partecipassero due dottorandi allo stesso progetto restando inalterato il progetto ed il budget ovvero se fosse possibile che due dottorandi coprano il periodo di durata del progetto (6 mesi magari da dividere in tre mesi e tre mesi)

No, il bando è destinato a un singolo partecipante.

 

Vorrei chiedere se è possibile partecipare al programma in oggetto se alla data di pubblicazione dello stesso l'età anagrafica non è né inferiore né superiore, ma è pari ad anni 30.

Sì.

 

Oltre ai congedi di maternità / paternità ed al possesso di una laurea in Medicina e Chirurgia, vi sono altre fattispecie che consentono di derogare al predetto limite anagrafico?

No.

 

Nel piano finanziario tra le spese relative al soggiorno è compreso anche il vitto?

Sì.

News